social network per scrittori

Social network per scrittori? Sono luoghi di incontro virtuali; le piattaforme web dedicate alla scrittura e alla lettura hanno iniziato a svilupparsi nei primi anni duemila. In questi ultimi tempi, in cui abbiamo vissuto vari lockdown, hanno riscosso sempre più successo come veri e propri spazi di formazione, crescita e confronto.  Interfaccia grafica, fruibilità, strumenti e servizi a disposizione, comunicazione dedicata sui social media e moderazione dei contenuti sono le leve che influenzano le scelte degli utenti. Su queste piattaforme di scrittura, gli autori possono mettersi alla prova, comunicare con un’ampia platea di lettori e interagire direttamente con loro. Attraverso le community di lettura, poi, lo scambio di opinioni ed esperienze diventa semplice, immediato, globale e l’utente ha la possibilità di accedere ad un’ampia quantità di contenuti e di informazioni.

 

I social network per scrittori: bisogno di spazio 

La rete presenta svariate opportunità agli scrittori che vogliano confrontarsi con colleghi – professionisti e non – e con lettori appassionati. Piattaforme e social network offrono la possibilità di pubblicare, ottenere recensioni, interagire con i lettori, partecipare a concorsi letterari e verificare così il risultato del proprio lavoro.

La presenza di un gran numero di siti dedicati alla scrittura denota il bisogno diffuso di trovare uno spazio di espressione svincolato dai meccanismi classici dell’editoria.  Alcune piattaforme forniscono servizi di editing per perfezionare la propria scrittura, organizzano contest nel quali saggiare le proprie capacità e coinvolgono gli autori in progetti creativi di collaborazione. Altri puntano all’interazione tra lo scrittore e il lettore, quest’ultimo chiamato a commentare e a suggerire il proseguimento della storia.  All’interno delle piattaforme vengono proposti numerosi concorsi di scrittura e gli autori possono arrivare a farsi notare dalle case editrici o da agenzie alla ricerca di soggetti per produzioni televisive o cinematografiche. La maggior parte dei siti consente di condividere le proprie risorse e i risultati ottenuti sugli altri profili social. Alcune piattaforme danno la possibilità di inserire contenuti multimediali nel testo come immagini, video e gif.

 

Storie a puntate

La pubblicazione di storie a puntate o in mini-serie è la proposta di piattaforme che incentivano in questo modo l’interazione tra scrittore e lettore. Da un lato, la brevità aumenta la possibilità di lettura completa e di recensione, dall’altro, i commenti forniscono all’autore indicazioni utili per proseguire e perfezionare la narrazione fidelizzando i lettori. Una modalità di scrittura che ha preso vita e si diffonde sui siti letterari è il formato breve o brevissimo o short-short story. Un tipo di narrazione che asseconda le necessità di chi vive con device sempre in tasca. La piattaforma Wattpad arriva a proporre la narrazione in chat o chat-style story: attraverso l’applicazione Tap il lettore riceve la storia in formato dialogo in chat e ogni volta che tocca lo schermo la narrazione prosegue.

 

Perché c’è una fase in cui è utile testare la propria scrittura 

Ogni scrittore ha bisogno del parere del lettore. Ecco un ruolo davvero basilare dei social network per scrittori. Per lo scrittore quindi testare la propria scrittura significa ottenere un riscontro utile a perfezionare la tecnica e ad affinare lo stile. 

A questo scopo, gli strumenti digitali costituiscono l’occasione per ottenere un feedback diretto, ad esempio dalla recensione di lettori appassionati del genere, o per confrontarsi con altri scrittori che affrontano le stesse tematiche o che comunque sono disponibili a uno scambio di opinioni e consigli. La presenza sui social media è fondamentale sia per divulgare e promuovere la propria produzione letteraria che per fidelizzare i lettori. La padronanza nell’utilizzo dei canali di comunicazione in rete è la chiave per il successo di qualsiasi professionista e in modo particolare di uno scrittore.

 

Il fenomeno Wattpad 

Wattpad è il social network per appassionati di scrittura più famoso e frequentato. È uno spazio ideato per scrivere e leggere in libertà e costituisce una vetrina per scrittori esordienti e professionisti nella quale pubblicare gratuitamente le proprie opere originali, ottenere recensioni e raggiungere una vasta platea di lettori.

Si tratta di una creatura ben confezionata e organizzata e se si parla di numeri è difficile stare al suo passo. Le critiche maggiori riguardano il livello medio delle pubblicazioni che è basso. La piattaforma ha una grafica accattivante, semplice e intuitiva, è ricca di informazioni ed è coinvolgente. Gli obiettivi del progetto sono chiari e dichiarati: scoprire nuove storie e nuovi talenti e farli arrivare al mondo editoriale, televisivo e cinematografico.

 I punti forti

 I punti forti del social network sono ben evidenziati: nella homepage compaiono i risultati ottenuti dagli iscritti più famosi, con la segnalazione delle opere pubblicate in stampa o che sono diventate serie tv o film. Sono elencati gli accordi con le case editrici e di produzione e le linee di sviluppo dell’offerta di servizi e di ampliamento della diffusione dei contenuti. Tutto questo rende la piattaforma attraente per l’utente che si sente coinvolto fin da subito in un progetto che potenzialmente potrebbe diventare un trampolino di lancio per la notorietà. Nato nel 2007 in Canada, negli anni successivi Wattpad ottiene uno sviluppo crescente in seguito alla realizzazione dell’applicazione per Android, iPhone e tablet. Nel 2017 viene introdotta la possibilità di scrivere le chat-style stories attraverso l’applicazione Tap by Wattpad.

 

Come funziona Wattpad 

Obiettivo iniziale dei fondatori di questo social network per scrittori era “rivoluzionare la maniera in cui le persone scoprono, condividono, si connettono attraverso le storie.” Questo avviene attraverso i meccanismi della piattaforma che favoriscono il contatto tra autori e lettori e che permettono di ricevere un immediato riscontro sulla propria scrittura. L’interazione assidua tra scrittore e followers viene premiata da una maggiore visibilità dell’opera.

La registrazione è gratuita.  

Le pubblicazioni sono multilingue e suddivise in categorie.

È l’autore stesso a indicare il genere, la trama e il pubblico di riferimento (per tutti o solo adulti).

Nella descrizione dell’opera sono inoltre inseriti tag (etichette) riferiti a temi e sottogeneri che consentono ai lettori una ricerca più precisa sulla base dei gusti personali.

L’autore può pubblicare l’opera per intero oppure un capitolo alla volta. Il lettore che scelga una pubblicazione non ancora completata potrà interagire con l’autore attraverso commenti, suggerimenti o critiche, per orientare il proseguimento della storia. Come in un classico bookclub, il coinvolgimento dell’utente cresce anche sulla base dei commenti positivi e delle critiche degli altri utenti che si sviluppano soprattutto durante l’attesa della pubblicazione di un nuovo capitolo.

 

Un meccanismo interessante 

L’autore potrà a sua volta utilizzare le statistiche messe a disposizione dal sito e riferite ad ogni parte della sua opera per misurare le reazioni dei lettori e valutarne l’andamento. Il numero di visualizzazioni della storia le attribuisce un indice di popolarità che ne determina la posizione in classifica. Il meccanismo stesso dalla piattaforma mette in evidenza le opere preferite dai followers, ma esiste anche un team editoriale interno che inserisce le pubblicazioni migliori nella rassegna Storie in primo piano e che assegna annualmente il premio Wattys Awards.

Si tratta di un concorso di scrittura interno che annualmente seleziona le opere migliori nei diversi generi. I vincitori hanno la possibilità di entrare nel programma Paid Stories e di essere pubblicati nei Wattpad Books acquistando quindi notorietà e visibilità. La mission di Wattpad consiste nella creazione di forme innovative di intrattenimento utilizzando le nuove tecnologie e i dispositivi di connessione e la scoperta di storie interessanti e originali per distribuirle in tutti i formati e su svariate piattaforme.

I social network per scrittori sono uno spazio in cui è possibile incontrare i lettori, avere il loro supporto. Non deve essere trascurato anche un altro aspetto: la possibilità di studiare e comprendere le tendenze del mercato editoriale.

come funziona wattpad

Alternative a Wattpad 

Nell’ambito dei social network per scrittori va detto che molti siti letterari nascono e muoiono nel giro di pochi anni, altri sono poco frequentati; si tratta di proposte che non hanno trovato, oppure che hanno perso, il supporto di manager e investitori in grado di seguirne l’evoluzione. Ma esistono anche social network attivi e che presentano funzionalità originali. I primi social letterari sono nati all’estero e quindi, rispetto alle piattaforme in lingua italiana, i progetti internazionali hanno un vantaggio temporale oltre a quello numerico legato agli utenti anglofoni.

 

EdizioniOpen 

EdizioniOpen è una piattaforma italiana di micro scrittura seriale dalla grafica essenziale e curata. Gli utenti possono inserire brevi racconti singoli (di lunghezza compresa fra 300 e 1500 battute) o in serie per un massimo di dieci episodi e tre stagioni. Gli scrittori che hanno pubblicato libri in altri formati possono segnalarli gratuitamente all’interno del loro profilo. Inoltre possono ricevere contributi dai lettori che hanno gradito la loro storia inserendo al termine del testo il pulsante Offrimi un caffè (attraverso Paypal). La redazione organizza mensilmente per gli iscritti un laboratorio di scrittura creativa a tema.

 

Interwine 

Interwine  è un sito italiano per scrittori che mette l’accento sulla condivisione. Gli autori infatti possono scrivere da soli oppure in collaborazione tra loro. Ogni utente ha l’opportunità di iniziare una storia o continuare la stesura di una già iniziata. I testi sono arricchiti da contenuti multimediali come immagini, video e gif. Una sezione dedicata ai magazine permette agli utenti di creare e gestire proprie raccolte di scritti e articoli riferiti ad un particolare argomento o filone narrativo. Un’altra sezione è dedicata allo storytelling e si rivolge anche alle aziende. Il sito propone inoltre concorsi letterari e premia gli autori più seguiti.

 

The incipit 

The incipit è una piattaforma italiana nella quale pubblicare racconti interattivi che mette in primo piano il lettore. L’autore suddivide la storia in dieci parti e al termine di ogni capitolo pubblicato propone tre opzioni per la sua continuazione; attraverso voti, commenti e indicazioni, i lettori sono coinvolti in maniera attiva nello sviluppo della narrazione e ne indirizzano il proseguimento. Le storie prendono vita in modo originale e giungono a finali inaspettati. Questo meccanismo permette agli scrittori di mettersi in mostra e interagire in modo diretto con i lettori. Le storie che ottengono più voti e interazioni sono premiate dal sito con una maggiore visibilità, copertine personalizzate, con la pubblicazione in e-book e attività di promozione su social, newsletter e altri canali di comunicazione. Inoltre le storie migliori ricevono il commento personalizzato di un coach editor della piattaforma.

 

Typee 

Typee è il social network per scrittori di lettura e scrittura creato nel 2017 dalla scuola di scrittura Belleville di Milano. La piattaforma si distingue per la grande attenzione alla qualità delle opere inserite. Gli scrittori possono pubblicare racconti e poesie che vengono letti e valutati sia dagli utenti che dalla redazione della scuola. Non sono ammesse le storie a puntate. In base al numero e alla qualità delle pubblicazioni, chi scrive passa dallo stato di Esordiente, a quello di Scrittore e infine di Autore. La lunghezza consentita per singolo testo aumenta in relazione allo stato raggiunto dall’autore. Per leggere non è necessaria la registrazione al sito mentre solo gli utenti iscritti possono votare, commentare e partecipare a concorsi e bandi organizzati dalla scuola Belleville. La redazione sceglie i testi più interessanti che vengono segnalati in bacheca.

 

EFP (Erika’s Fanfiction Page) 

EFP è una piattaforma italiana nata nel 2001 per gli scrittori di fanfiction. In seguito si è sviluppata anche una macro sezione dedicata alle opere originali. La grafica del sito è datata ma intuitiva. Fino al 2013 un team di curatori, guidato dalla fondatrice Erika, valutava le pubblicazioni, escludendo quelle che non rispettavano i canoni previsti, e organizzava contest per mettere in risalto le opere migliori. In seguito all’interruzione di questa presenza tangibile, che differenziava il sito da altri simili, l’utilizzo di questo social network si è ridotto soprattutto in favore di Wattpad.

 

Ao3 (Archive Of Our Own) 

Ao3 è un sito anglofono creato nel 2008 e dedicato alla fanfiction e al fandom. Comprende quindi molteplici generi artistici oltre quello letterario. Gli utenti possono condividere i loro fanwork, tenere traccia delle opere consultate e di quelle a cui sono interessati, ricevere notifiche sull’attività degli autori preferiti e sugli aggiornamenti delle opere seguite, partecipare a concorsi. Lo scopo nativo della piattaforma è l’archiviazione e la consultazione delle opere perciò l’attività di community risulta secondaria.

 

La vera utilità dei social network per scrittori 

Utilizzando le piattaforme, gli scrittori hanno l’opportunità di rendere pubblico il proprio lavoro attraverso percorsi nuovi, rapidi e privi di vincoli. Punto di forza di questi strumenti è la comunicazione, cioè la possibilità di diffusione e promozione della produzione letteraria su larga scala e a basso costo. Sfruttare questa opportunità significa acquisire visibilità e rafforzare la propria immagine coltivando la relazione con il pubblico di riferimento. Il confronto diretto con i lettori, che commentano, valutano e talvolta intervengono nella costruzione della storia, da un lato consente allo scrittore un’analisi critica del proprio lavoro e dall’altro lo induce ad orientarsi in direzione del gradimento dei suoi followers. Se questa attenzione può portare al successo dell’opera, rischia forse di ridurre l’autonomia creativa dell’autore. Il libero accesso alla pubblicazione nei siti letterari permette anche allo scrittore esordiente o amatoriale di esprimersi e di condividere il suo pensiero scavalcando le barriere derivanti dall’inesperienza, dall’età e dalla posizione geografica o sociale. Si tratta di un’occasione di arricchimento culturale che permette anche al lettore di cogliere la diffusione di tendenze sociali, nuove idee e differenti interpretazioni della realtà.

 

Una valutazione professionale 

Se vuoi invece una valutazione professionale per il tuo testo, sia che si tratti di scheda di valutazione o di editing, contattami. Ti consiglio intanto di visitare la mia pagina dedicata alla fase di valutazione.

LEGGI ANCHE

I dialoghi: come scriverli bene e renderli efficaci

I dialoghi: come scriverli bene e renderli efficaci

I dialoghi: diciamo la verità, quando leggiamo un racconto o un romanzo, i dialoghi sono i momenti che ci piacciono di più, quelli in cui abbiamo la sensazione di vedere in azione i personaggi di cui ci siamo fatti un’idea precisa nella testa. La sequenza dialogica in...

Crowdfunding libri: editoria e opportunità per scrittori

Crowdfunding libri: editoria e opportunità per scrittori

Oggi, con sempre più insistenza, si parla di crowdfunding libri. Che cosa significa? Possiamo dire che, insieme all’editoria tradizionale e al self publishing, il crowdfunding sia diventata a tutti gli effetti la terza via di pubblicazione di libri, a mio avviso una...

Come fare un buon tema? Consigli da applicare subito

Come fare un buon tema? Consigli da applicare subito

Abbiamo fatto tutti i conti con il tema e magari ci siamo domandati: come fare un buon tema? Il tema: per alcuni studenti rappresenta la formula migliore per esprimere se stessi, per altri un incubo. E tra i luoghi comuni che si sentono ripetere c’è anche quello di...

Pin It on Pinterest

Share This