Yogurt rapinatore innamorato

4,50 IVA inclusa

Jan Babovic, uno zingaro rapinatore e Orietta, un’impiegata delle poste: una storia impossibile. Invece no. La loro fuga d’amore si snoda nel bel mezzo della guerra di Bosnia. Una storia surreale, divertente a tratti e profonda nel suo richiamare fatti storici, domande sulle vicende umane e sulla dimensione letteraria che quelle vicende racchiude e salva. Rimane un mistero da chiarire. Perché Jan Babovic è soprannominato Yogurt?

Categoria:

Descrizione

Con questo romanzo Alessandra Perotti partecipò ad un concorso indetto da Demetra Editore.

Nella scrittura dovevano essere rispettate una serie di gabbie sui personaggi, sulla storia e l’ambientazione e anche sul finale. Un lavoro impegnativo che però ha dato un risultato godibile e originale.

Jan Babovic è un rapinatore slavo e una mattina si reca all’ufficio postale del suo quartiere, con un complice, per fare una rapina. Allo sportello però c’è Orietta, l’impiegata “magra come il filo del telefono”: Jan s’innamora come non si è mai innamorato in vita sua. Dal questo momento inizieranno una serie di avventure che porteranno la copia sulle strade della Bosnia all’indomani della guerra con effetti devastanti fino ad un epilogo originale e inaspettato.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Yogurt rapinatore innamorato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This