La scrittura nella formazione e nel coaching

Chi si occupa di formazione e di coaching – ma penso anche agli insegnanti, agli allenatori e motivatori – sa bene quanto sia importante che la persona abbia fiducia in se stessa sia nella sfera professionale sia in quella personale. Spesso ci troviamo in situazioni confuse, in cui neppure noi sappiamo come ci siamo arrivati e,anzi, vorremmo comprenderlo. Oppure non stiamo ottenendo i risultati che ci siamo prefissati perché non riusciamo al rendere al meglio della nostra potenzialità e dei nostri talenti.

La scrittura ci aiuta a far emergere i nostri pensieri e spesso a portare alla luce situazioni difficili che non vogliamo affrontare. Il potere d’analisi della scrittura diventa supporto del coach e del formatore in quanto permette un percorso di conoscenza interiore. Non solo. Consente di far emergere il “non detto” e “il non agito”. La scrittura fa in modo che esprimiamo il nostro sentire profondo, ci aiuta a dare visibilità e organizzazione ai nostri pensieri che ritrovano ordine e senso.

Operazione di grande utilità è quella di delineare in forma scritta i nostri obiettivi e definirli sempre di più in tutti i loro aspetti. Capire per esempio che cosa vogliamo veramente, con quali tempistiche e compiendo quali azioni. Pensare a tutto questo non è come scriverlo. La parola scritta s’imprime nella mente, diventa motivazione costante a perseguire le nostre mete.

Il mio compito sarà quello di fornire – durante i corsi sia in aula che on-line – gli strumenti da poter applicare per raggiungere questi traguardi

Share This